Vai alla pagina su Tutto Dinamo

Lacey non si arrende «Facciamo tesoro di questa sconfitta»

L’esterno americano analizza la prestazione di sabato «Nei momenti topici non siamo stati abbastanza bravi»

AVELLINO. «È una partita dalla quale dobbiamo imparare molto. Il secondo posto è praticamente andato, ma non siamo abbattuti, possiamo ripartire proprio da qui». David Lacey sparge realismo sulle ferite di sabato senza perdere l’ottimismo: il ko contro Avellino fa male, ma la Dinamo ha le capacità per rialzarsi e riprendere la marcia verso gli obiettivi stagionali. Questo in sunto, il pensiero della combo guard americana. «Se penso a come è andata la partita – dice l’ex giocatore di Pesaro – mi vengono in mente un paio di giocate che ci sono mancate in momento importanti, abbiamo permesso che loro prendessero fiducia e loro quel tipo di giocate non le hanno sbagliate».

È tutta qui la differenza tra la Sidigas e il Banco di Sardegna? «Non credo sia una questione di roster, perché anche noi siamo ben attrezzati, e non è chimica di squadra, perché noi siamo molto affiatati. Loro hanno di sicuro giocatori di altissimo livello, penso a Logan, che ha fatto tiri incredibili, lo conosciamo e lo rispettiamo. Se lui o Marques avessero sbagliato uno di quei tiri dell’ultimo quarto sarebbe probabilmente andata in maniera completamente diversa. Invece siamo stati noi a sbagliare».

Contro Milano la Dinamo ha perso più o meno nello stesso modo. «Dobbiamo cercare di capire meglio le situazioni – sottolinea Lacey, autore di 16 punti –, dobbiamo essere più precisi negli ultimi minuti, abbiamo fatto vedere di essere in grado di fare questo step. Abbiamo fallito qualche tiro aperto di troppo, sono situazioni in cui non dovremmo commettere errori, quando si costruiscono buoni possessi serve più concentrazione. Le buone squadre fanno questo. Da questa gara possiamo ripartire, dobbiamo chiudere questo capitolo e concentrarci al massimo sul prossimo impegno».

Il secondo posto è ormai lontanissimo. «Era uno dei nostri obiettivi, battere Avellino era possibile e per la classifica ancora non è detta l’ultima parola. Dobbiamo andare avanti un passo per volta e chiudere stagione giocando con un atteggiamento più duro e con più cinismo».

Si

riparte dalla Champions. A Montecarlo la Dinamo si gioca una bella fetta delle sue possibilità di accedere alle Final Four. «È un grande obiettivo – chiude Lacey –, abbiamo qualche giorno per riprendere il controllo di tutto e concentrarci al massimo, dobbiamo provarci». (a.si.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVE OPPORTUNITA' PER CHI AMA SCRIVERE

Servizi, una redazione a disposizione dell'autore