Vai alla pagina su Cagliari calcio
Il Cagliari cade nel finale, la Fiorentina vince 1-0

Cagliari

Il Cagliari cade nel finale, la Fiorentina vince 1-0

I toscani hanno segnato nel secondo minuto di recupero del secondo tempo. Occasione sprecata per i rossoblù

FIRENZE. Una Fiorentina decisamente sotto tono piega a fatica il Cagliari in casa grazie a un guizzo al fotofinish del solito Kalinic. I sardi giocano bene e centrano anche un palo con Sau, mentre la squadra di casa non convince ed esce dal campo tra applausi e qualche fischio. Contestati Sousa e i Della Valle. Viola a trazione anteriore con Chiesa, Tello, Saponara, Bernardeschi e Kalinic tutti in campo contemporaneamente.

Ospiti niente affatto rinunciatari con Barella trequartista alle spalle della coppia Borriello-Joao Pedro. La prima occasione è proprio per la squadra di Rastelli. La difesa della Fiorentina si fa sorprendere su una palla scoperta, Borriello avanza sulla sinistra, rientra su Rodriguez e prova il diagonale col piede debole, il destro, Tatarusanu non trattiene ma Dessena, disturbato in maniera decisiva da Borja Valero, non riesce a ribadire in rete.

Un minuto dopo ancora Borriello sfiora il vantaggio con un gran sinistro a giro a fil di palo. Kalinic prova a dare la sveglia ai suoi ma il suo tocco davanti a Rafael è troppo morbido. Al 13’ saetta mancina di Chiesa da posizione defilata - un collo pieno da fermo che ha ricordato il modo di calciare del padre - e palla a lato di un soffio. Al 21’ Rafael risponde presente su una botta di prima intenzione di Saponara e due minuti dopo si supera su un diagonale di Bernardeschi allungandosi in tuffo. Complice il caldo, ritmi blandi e poco agonismo in campo. Kalinic forse si fa prendere dal clima dimesso generale - sugli spalti striscioni contro i Della Valle - e sbaglia due gol facili (soprattutto il primo), di testa, fra il 33’ e il 36’.

Nel primo quarto d’ora della ripresa le uniche emozioni le regalano i tifosi del ’Franchì che espongono due striscioni per l’ex Mondonico, che sta lottando di nuovo contro un brutto male. Sul prato verde poco o nulla. La Fiorentina sembra spenta e Borriello mette i brividi a Tatarusanu: su un lancio lungo stop orientato e tiro immediato, il portiere rumeno alza sopra la traversa. La squadra di Sousa va avanti a sprazzi: al 23’ Chiesa ci riprova con un mancino da fuori area, Rafael respinge e sullo sviluppo dell’azione Tello sfiora il palo dal limite, complice una deviazione.

La squadra di Sousa sembra sulle gambe e il Cagliari ci prova: al 36’ l’incornata di Sau su cross di Borriello finisce sul palo con Tatarusanu immobile. Poco prima la sostituzione di Bernardeschi con Badelj, accolta da una valanga di fischi, aveva dato il là alla contestazione della curva nei confronti del tecnico portoghese. Nel finale altro brivido per Tatarusanu con il contropiede solitario di Barella che si ’autolancià percorrendo 40 metri palla al piede ma non centra il bersaglio.

Poi, quando ormai la partita sembrava aver preso

i binari dello 0-0, dal nulla ecco il lampo di Kalinic: cross di Tello dall’out sinistro, il colpo di testa del bomber croato piega le mani di Rafael e la Fiorentina passa all’ultimo respiro. I viola possono continuare a credere nell’Europa League, Cagliari positivo e comunque tranquillo.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVE OPPORTUNITA' PER CHI AMA SCRIVERE

Servizi, una redazione a disposizione dell'autore