Nonno vende casa alla figlia e lascia i nipoti minorenni senza eredità

Gentilmente chiedo ai notai dell’Ufficio studi se possono aiutare anche me a chiarire un problema che mi sta preoccupando. Circa due anni fa mio nonno è venuto a mancare. Dopo la sua dipartita io,...

Gentilmente chiedo ai notai dell’Ufficio studi se possono aiutare anche me a chiarire un problema che mi sta preoccupando. Circa due anni fa mio nonno è venuto a mancare. Dopo la sua dipartita io, mio zio (fratello di mio padre) e mio fratello abbiamo saputo che vent’anni fa mio nonno aveva venduto la casa dove viveva a mia zia paterna, insomma a sua figlia. Io e mio fratello siamo orfani di padre (figlio del nonno venuto a mancare) e non abbiamo preso quota della vendita della abitazione di mio nonno.

La mia domanda ai notai è la seguente: poteva mio nonno vendere la casa a mia zia, sua figlia, quando io e mio fratello (figli di suo figlio morto) allora eravamo ancora minorenni? Se non poteva farlo, come possiamo comportarci per tutelare i nostri interessi?

Gentile lettore, suo nonno era pienamente legittimato a vendere tutti i suoi beni in favore di chi ha ritenuto opportuno e a disporre del ricavato come meglio ha ritenuto di fare. Se alla morte del nonno, peraltro, il corrispettivo della vendita non era stato dallo stesso

ancora speso, su questo lei e suo fratello vantate gli stessi diritti vantati dal vostro defunto genitore secondo l’istituto della rappresentazione ricordato nell’altro quesito pubblicato in questa pagina. (Ufficio studi del Consiglio notarile dei distretti riuniti di Sassari, Nuoro e Tempio)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro