In mostra i giganti di Mont'e Prama

Oggi Cappellacci a Sassari per la conclusione del restauro
al centro di Li Punti. Poi andranno al museo di Cabras

SASSARI. Si inaugura oggi alle 11.30, al Centro di Restauro di Li Punti, la mostra "La Pietra e gli Eroi", a conclusione dei lavori di restauro delle statue di Mont'e Prama. Sarà visitabile su prenotazione a partire da domani (numero verde 800 148776).

Nel corso della cerimonia, il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, l'assessore regionale dei Beni Culturali, Sergio Milia, il direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Sardegna, Maria Assunta Lorrai, il soprintendente per i beni archeologici delle province di Cagliari e Oristano, Marco Minoja, e il sindaco di Cabras, Cristiano Carrus, firmeranno il Protocollo d'intesa per la definizione dei programmi di valorizzazione del complesso scultoreo e del sito archeologico di Mont'e Prama.

È ormai dato per certo che dopo la mostra a Sassari, dove è avvenuto il lungo e laborioso restauro, e alcune esposizioni in contesti internazionali, le statue faranno ritorno a Cabras, dunque al luogo d'origine, dove verrà potenziato il museo locale.

Il restauro ha riguardato circa 5.172 frammenti e ha permesso la ricostruzione di numerose figure umane. I Giganti di Mont'e Prama sono fra le più antiche statue figurative del bacino occidentale del Mediterraneo.

Gli scavi nell'area di Mont'e Prama e la conseguente scoperta delle statue risalgono ad alcuni decenni fa, ma la loro esistenza era sconosciuta alla maggioranza dei sardi sino a pochissimo tempo fa, quando si è avuta notizia dell'avvio del
loro restauro.

La precedente giunta regionale aveva pensato a una loro collocazione nel museo Betile, progettato dalla archistar Zaha Hadid, che sarebbe dovuto sorgere a Cagliari nel quartiere Sant'Elia. Come è noto, la giunta Cappellacci ha messo da parte il progetto voluto da Soru.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare