Quotidiani locali

Uomo aggredito ai giardini da cinque extracomunitari

Un 38enne venerdì sera ha presentato una denuncia ai carabinieri Ha raccontato di aver rifiutato una richiesta di soldi e di essere stato assalito

ORISTANO. Un’aggressione in piena regola culminata con una rapina, anche se il bottino è alquanto modesto, un cellulare. È il risultato di un episodio avvenuto venerdì sera, nei giardini pubblici di via Repubblica ma nella parte che si affaccia su via Carpaccio. Un uomo ha denunciato ai carabinieri di esser stato affrontato e poi aggredito da cinque giovanissimi extracomunitari di colore che gli hanno insistentemente chiesto del denaro. Al suo rifiuto di dare i soldi, avrebbero reagito aggredendolo e spintonandolo. Per poi accontentarsi di portargli via il cellulare, che l’uomo aveva in mano, e quindi semplice da sottrarre.

A raccontare l’episodio è stata l’uomo vittima dell’aggressione. Ha 38 anni, è di Oristano. Attorno alle 7 di venerdì sera stava attraversando i giardini, a quell’ora quasi deserti, se non per qualche passante o qualche coppia appartata. Forse gli aggressori contavano anche su questo elemento per cogliere di sorpresa il malcapitato e agire con la certezza di cavarsela. In ogni caso, avrebbero avvicinato l’uomo e gli avrebbero chiaramente chiesto del denaro. Insistentemente, senza però ottenere risultati.

A quel punto si sarebbero spazientiti, e lo avrebbero spintonato, facendolo finire a terra. Nella caduta, il malcapitato ha anche perso gli occhiali, mentre i cinque ragazzi, afferrato il suo cellulare, sono riusciti a scappare indisturbati, di fatto disinteressandosi del portafoglio dell’uomo.

Al poveretto non è rimasto che chiedere aiuto. Qualche passante lo ha notato in gravi difficoltà, anche per via del fatto di aver perso gli occhiali, caduti nell’aggressione, e letteralmente spariti. Subito sono stati avvisati i carabinieri di Oristano, e in pochi minuti alcune pattuglie del Comando provinciale hanno avviato le ricerche del gruppetto degli aggressori. I controlli sono stati estesi anche ai centri vicini al capoluogo, dove si trovano alcuni gruppi di extracomunitari, ma tutto si è finora rivelato vano.

L’uomo è stato accompagnato nella caserma di via Loffredo dove ha formalizzato la denunica. Ha descritto gli aggressori come giovani di 18-20 anni.

L’aggressione è avvenuta praticamente in assenza di testimoni. I carabinieri ora cercheranno di seguire le tracce del cellulare, ammesso che chi l’ha sottratto provi a usarlo.

L’uomo aggredito ha riportato alcune leggere contusioni, ma non

ha ritenuto dover andare all’ospedale per una medicazione. Allo spavento e alla sottrazione del cellulare, si è unito per lui il problema della perdita degli occhiali, che non sono stati trovati nelle vicinanze dell’aggressione e che probabilmente sono stati portati via dagli stessi aggressori.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Oristano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVO SERVIZIO

Promuovi il tuo libro su Facebook