Al Deffenu arriva l’università telematica

Firmata la convenzione tra l’istituto tecnico e il Collegio dei geometri. Le iscrizioni sono già aperte

OLBIA. L’università telematica Uninettuno sbarca in città tra le aule dell’istituto tecnico Deffenu, grazie a una convenzione appena firmata insieme al Collegio dei geometri di Sassari. Le iscrizioni sono già aperte e dalla prossima estate si potranno sostenere i primi esami. Sono diversi i corsi di laurea disponibili, ma la novità riguarda soprattutto chi punta a diventare un geometra. La figura del geometra, infatti, si trova nel bel mezzo di in un periodo di transizione. Al momento, dopo il diploma, è necessario svolgere 18 mesi di tirocinio per poi sostenere l’esame di stato. Al vaglio del Parlamento, però, c’è un disegno di legge che si basa sull’istituzione dell’obbligo della laurea triennale abilitante. «Ci portiamo avanti col lavoro – spiega Vanni Sanna, presidente vicario del Collegio dei geometri -. Qui a Olbia si potrà dunque seguire il corso di laurea abilitante. Per i ragazzi si tratta di una grande e comoda opportunità, perché non ci sarà bisogno di recarsi fuori città neanche per sostenere gli esami. Inoltre l’università telematica sarà utile anche per chi è già un geometra, visto che saranno organizzati i corsi di formazione obbligatori». Il corso di laurea si baserà sulla simile triennale in ingegneria. Una volta fatta la legge, si potrà effettuare il passaggio di corso. L’istituto Deffenu diventerà infatti sede del polo tecnologico di Olbia dell’università telematica internazionale Uninettuno. «Gli studenti saranno seguiti in tutto e per tutto – continua Vanni Sanna -. E potranno sostenere gli esami qui, perché al Deffenu arriveranno direttamente i docenti, tra cui quelli che insegnano nelle più importanti università italiane». Soddisfatta Salvatorica Scuderi, la dirigente del Deffenu, scuola che tra i corsi ha anche il Cat (ex geometri): «È una grandissima opportunità per i nostri ragazzi. Inoltre, gli studenti che si iscriveranno al corso di laurea potranno godere di uno sconto del

20 per cento sulle tasse universitarie». Il polo tecnologico di Olbia è stato presentato ieri nell’aula magna del Deffenu. Presenti anche Giampiero Mura, presidente del consiglio comunale, l’assessore comunale Simonetta Lai e i docenti referenti Paolo Calaresu e Antonio Antolini. (d.b.)

TrovaRistorante

a Olbia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro