Biotestamento non vincola se nuove cure

Medico può non considerare Dat se emergono nuove terapie

(ANSA) - ROMA, 20 APR - Il medico può non tener conto delle volontà lasciate da un pazienze se le "Dat appaiano manifestamente inappropriate o non corrispondenti alla condizione clinica attuale del paziente ovvero qualora sussistano terapie non prevedibili o non conosciute dal disponente all'atto della sottoscrizione, capaci di assicurare possibilità
di miglioramento delle condizioni di vita". Questa la modifica introdotta dall'aula della Camera al comma 5 dell'articolo 3 della legge sul testamento biologico con l'approvazione (269 sì e 112 no) di un emendamento del presidente della commissione Affari sociali Mario Marazziti.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare